Temperatura di servizio

Hai fatto tutto benissimo!

Conservi il vino nel giusto locale che faticosamente hai adibito a cantina; lo mantieni nelle giuste condizioni di temperatura ed umidità; sai che non subisce sbalzi di temperatura e le bottiglie sono tutte ben coricate e riposano beatamente affinandosi giorno dopo giorno. E finalmente arriva l’occasione giusta per stapparne una e degustarla insieme ai tuoi ospiti.

 

La tavola è già apparecchiata. Hai già anche l’acquolina in bocca per la splendida cena che hai (o hai fatto) preparare e pregusti gli invitanti profumi e sapori.

 

 

Hai prelevato dalla cantina, trasportandola nel cestino da vino per non disturbarne il contenuto, la bottiglia prescelta; hai preparato cavatappi, decanter, candela e tutto l’occorrente per risvegliare i profumi e i sapori di quella meraviglia che aspetta solo di essere stappata.

Non rovinare tutto servendola troppo fredda o eccessivamente calda!

Vediamo qualche suggerimento, indicativo ma non troppo, per le temperature di servizio:

SPUMANTI: freddi, a circa 7-9°C

BIANCHI e ROSATI SECCHI: freschi, a circa 9-11°C

BIANCHI e ROSATI AMABILI: più indicata una temperatura di circa 11-13°C

BIANCHI STRUTTURATI e AFFINATI in BARRIQUE: più congeniale una temperatura di circa 13-15°C

ROSSI LEGGERI: è indicata una temperatura di circa 13-15°C

ROSSI di MEDIO CORPO: è consigliata una temperatura di circa 15-17°C

ROSSI di PRESTIGIO o INVECCHIATI: assolutamente, temperatura di circa 17-19°C

PASSITI e LIQUOROSI (abbinati a cibi): freddi, a circa 7-9°C

PASSITI e LIQUOROSI (in degustazione): preferibile una temperatura ben più alta, circa 17-19°C

 

Evita un raffreddamento veloce in “freezer” o peggio ancora un altrettanto veloce riscaldamento. Le temperature di servizio vanno raggiunte gradualmente. Una piccola accortezza: quando tu ed i tuoi ospiti siete in ambienti oppure in periodi dell’anno caldi, servi il vino uno / due gradi meno della sua temperatura ideale; ciò evita che il vino si intiepidisca immediatamente nel bicchiere, abbi poi l’accortezza di servirlo a piccole porzioni e infine abbi cura di rabboccare leggermente per mantenere sempre la temperatura. Mantieni sempre uno sguardo vigile ed attento su tutta la tavola e vedrai che tutto andrà per il meglio!

E’ sempre utile avere in tavola un secchiello del ghiaccio per bianchi, gli spumanti e rosati o un “porta vino” termico per i rossi.

 

 

Abbiamo lasciato, volutamente, per ultimo il calice. Quello ideale è di cristallo, liscio e senza lavorazioni. Praticamente infinite le tipologie in vendita che potrai facilmente adattare allo stile della tua casa, della tua tavola e soprattutto al vino che servi.

 

 

In alto i cuori e soprattutto i …. calici!

Torna al negozio

Torna ai Consigli pratici